QUESTO NON ERA IL MIO QUARTIERE… ADESSO E’ CASA (di M. MASTELLA)

nuvole e colline

Questo non era il mio quartiere. Lo sta diventando.

Abitando a Roma nord ai miei occhi di bambina arrivare sulla Laurentina significava intraprendere un viaggio.

Ora qui ci abito e mi piace.

Mi piace quando rientro stanca o rattristata da qualcosa e, guardando la valle che si estende dietro casa nostra, penso : ”Come sono fortunata! É meraviglioso qui”.

Mi piace la luce che inonda la vallata di tinte arancio violacee al tramonto, mentre le pecore pigramente tornano guidate dai cani da pastore all’ovile.

Mi piace al mattino quando la nebbia nasconde gli alberi e le case e solo le punte dei rami più alti si stagliano nel cielo di un azzurro ancora esile.

Mi piace quando, nelle pigre giornate estive, mi accompagna lo scampanellio delle mucche al pascolo e il belato lontano degli agnelli. E di nuovo penso : “Che fortuna abbiamo ad essere immersi in un ambiente tanto accogliente”.

Questo quartiere è semplice, nasce dall’amore della gente per la campagna e per una vita che merita di essere vissuta con tranquillità e silenzio, perché i suoni ci accompagnano sempre, ma io preferisco le campane ai claxon, le pecore al rombo dei motorini, il vento tra le foglie al brusio del traffico. Qui ci sono suoni e odori che mi cullano e mi fanno sentire bene. Questa è Casa.

I miei sogni per questo quartiere?
Una nuova vita al casale di via Ceppaloni, con biblioteca e luogo di incontro per bambini e giovani che spesso ora si riuniscono in strada a giocare e chiacchierare, e per gli anziani che con la loro saggezza già hanno capito quanto sia magico quel luogo e si incontrano lì nei pomeriggi in cui il sole inizia ad essere più tiepido e piacevole.

Una cura maggiore anche per le aree pubbliche, perché penso che se ognuno fa del proprio le cose possano migliorare ( la pulizia delle strade ad esempio).

Una solidarietà maggiore tra vicini, perché in questo quartiere, lontano dal caos di Roma, ciò è ancora possibile e va fatto per migliorare la qualità della vita nostra e dei nostri bambini.

(Marta Mastella)

Per condividere con i tuoi amiciTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someoneShare on FacebookShare on LinkedInPin on Pinterest

Un commento

  • I tuoi sogni sono anche i miei e penso anche di molti abitanti di questo quartiere. Dobbiamo lavorare assieme per poterli realizzare. Comincio ad avere i capelli bianchi ma non dispero dobbiamo farcela. Ciao Greg

Lascia un commento