RIPARTIAMO DAI CITTADINI

Lorella Seri

Scrivo per la prima volta sul nostro blog e mentre lo faccio sono sensibilmente emozionata. Un anno fa nessuno di noi, quanto meno io, avrebbe immaginato che, da un semplice messaggio scritto in fretta e furia su Facebook, si sarebbe alzato un polverone con la successiva nascita di questo Comitato.
Devo essere sincera; anche io spesso e volentieri mi sono lamentata del nostro Paese e di noi Italiani; che non siamo in grado di fare una rivoluzione popolare per cambiare le sorti della nostro Paese, che tutti parlano parlano ma poi all’occorrenza molti spariscono e pochi sono quelli che si mettono in gioco.

NON E’ PROPRIO COSI’, MA DI UNA COSA SONO CERTA; IL VERO CAMBIAMENTO LO FACCIAMO NOI.

SIAMO PRONTI PER QUESTO?

Le Istituzioni e gli Enti Pubblici sono spesso inaffidabili. C’è un diffuso disinteresse sociale che regna sovrano e là dove qualcuno ha il buon senso di provare a cambiare le cose, inevitabilmente rimbalza su muri di gomma o viene sopraffatto dal nulla. Non dico niente di nuovo, la situazione ITALIA, è sotto gli occhi di tutti.

Quello che dobbiamo invece cambiare è il nostro atteggiamento nei confronti dell’impegno sociale e civile. Partiamo nuovamente dal basso, dalle persone, dai cittadini; ricreiamoci una coscienza sociale forte, rigeneriamo un’appartenenza e un amore verso il nostro habitat. Ripartiamo con il rispetto cordiale del vicino collaborativo ma anche del vicino scontroso. Rispettiamo il nostro territorio, qualunque esso sia, e indigniamoci se vediamo gente che non lo fa: non giriamoci più dall’altra parte, e denunciamo alle Amministrazioni i trasgressori. Impegniamoci attivamente nel conoscere i nostri amministratori. Non possiamo più permetterci di ignorare l’argomento POLITICA.

Nelle prossime elezioni MUNICIPALI, questo Comitato inviterà ad un confronto tutti i candidati del nostro Municipio. Dobbiamo conoscerli, parlarci e verificare personalmente chi sono e che cosa propongono. Non possiamo più dare il voto così a chi ce lo propone perché di mestiere fa questo; non nascondiamoci dietro alla frase “non ho più fiducia tanto alla fine fallo quello che vogliono loro”: non è così. Noi siamo tanti, e possiamo fare tanto. Chi dovrebbe fare la differenza se non noi? Non ce lo possiamo più permettere di pensare solo ai nostri problemi diretti, con questa scusa stiamo mandando all’aria il nostro Paese. Non è solo colpa dei politici, i veri responsabili SIAMO NOI.

I Comitati di cittadini come il nostro devono avere il compito morale di mettere in contatto la quotidianità della gente con le questioni che la riguardano, altrimenti che scopo avrebbero di esistere? Non abbiamo interessi personali ecco perché possiamo essere considerati UTILI.

La mia idea è quella di formare una grande rete di Comitati capaci di far pressione e influenti al punto tale da diventare una SIRENA DI ALLARME per le Istituzioni. I nostri soldi devono essere amministrati nella giusta maniera, non devono sparire come spesso accade. Questo avviene perché nessuno controlla.

Ad esempio vogliamo parlare della Laurentina e capire la causa di tutti questi ritardi? E vedere se veramente tutti i soldi stanziati sono andati a finire per la strada?
Non lo sapremo mai? Ma avremmo potuto saperlo se questa operazione di pressing l’avessimo fatta anni fa!

Per concludere, so che con il mio pensiero vado contro corrente; il cambiamento sociale deve partire dal basso e non dall’alto come in tanti la pensano. Iniziamo da noi. Come sta accadendo in questi mesi nelle nostre Colline dove la gente inizia a uscire di casa, a pulire le strade, a partecipare ai Comitati di quartiere, alle assemblee pubbliche, ma anche alle feste e alle iniziative per stare insieme. INIZIAMO DA NOI allora, e non fermiamoci.

(Lorella Seri)

Lorella Seri

Lorella Seri, Presidente del Comitato delle Cinque Colline Laurentina

Per condividere con i tuoi amiciTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someoneShare on FacebookShare on LinkedInPin on Pinterest

Lascia un commento